Controllo e autonomia: i pregi della batteria Li-ION su VR-X

dpv batteria al litio

I DPV non sono tutti uguali, i diversi modelli vengono studiati con caratteristiche specifiche per adattarsi alle differenti esigenze di ogni subacqueo riuscendo così a spaziare dalle applicazioni ricreative a quelle tecniche, dall’immersione a breve raggio a quella in grotta.

Se i materiali e i metodi di costruzione influenzano la profondità raggiungibile, e il motore la velocità massima, il sistema di alimentazione è letteralmente il cuore pulsante dello scooter subacqueo, che infonde vita a quest’opera di ingegneria e design progettata nei minimi dettagli.

La capacità di accumulare energia della batteria determina l’autonomia del DPV e quindi sia la distanza che si può percorrere durante l’immersione, sia il tempo richiesto per la ricarica una volta terminata l’esplorazione.

L’autonomia è certamente richiesta per le applicazioni più professionistiche, ma è anche apprezzata dall’appassionato navigato, che desidera esplorare liberamente le meraviglie subacquee senza raggiungere tutti i livelli performativi che caratterizzano un uso tecnico o a lungo raggio.

VR-X è il DPV SUEX nato proprio per soddisfare le esigenze dei subacquei più avventurosi pur mantenendo un profilo compatibile con l’uso ricreativo.


Play video

VR-X offre tutte le caratteristiche di progettazione che distinguono i DPV SUEX come l’indicatore di carica per tenere sempre sotto controllo l’autonomia rimanente, il sistema di chiusura brevettato senza ganci o viti, il variatore di velocità per il controllo del numero di giri dell’elica e l’elica Proplock per lo sgancio e il rimontaggio dell’elica sott’acqua senza l’ausilio di attrezzi e parti separate.

La caratteristica che però distingue VR-X è la batteria Li-ION, che offre una capacità di 512 Wh per immersioni lunghe anche 150 minuti a velocità di crociera e 100 minuti alla massima velocità, con sistema di ricarica esterno, unico in tutta l’attuale linea DPV SUEX.

La scelta degli ioni di litio (Li-ION) permette di godere di un’alta densità di energia, per un’elevata autonomia, e di una bassa tendenza all’autoscarica e all’effetto memoria, per una maggiore durata della vita della batteria; a questi pregi si aggiunge la rapidità di ricarica, che permette di riportare il DPV al 100% in massimo sei ore.


Play video

Ultima, ma non per importanza, è la possibilità di controllare sia il motore che la batteria con l’app Calypso: scaricandola si può accedere a tutta una serie di incredibili informazioni sul DPV permettendo una migliore gestione e un maggiore controllo delle immersioni. Collegare la batteria all’app Calypso, poi, è semplicissimo, basta instaurare una connessione Bluetooth!