Cinque motivi per scegliere uno scooter sottomarino

dpv

Gli scooter sottomarini hanno rivoluzionato il mondo dell’esplorazione subacquea, ma in che modo? Scopriamo cinque motivi per affrontare la tua prossima immersione con un DPV!

Adatto a tutti gli usi

Gli scooter sottomarini sono un mezzo versatile che può essere utilizzato a scopo sia ricreativo che tecnico/professionale in base alle caratteristiche del modello: in linea di massima, quelle più importanti da valutare sono l’autonomia, la velocità di crociera e la profondità massima raggiungibile; i DPV più performanti sotto questi aspetti possono anche affrontare immersioni a lungo raggio e in grotta.

Come per qualsiasi altra attrezzatura subacquea, è necessario imparare a usare correttamente lo scooter subacqueo: tuttavia, si tratta di una tecnologia intuitiva che richiede pochi giorni di lezioni per padroneggiarla e acquisire le conoscenze necessarie per gestire possibili criticità durante l’immersione.

Una sensazione unica

Immergersi significa entrare in un mondo completamente diverso da quello sopra la superficie, ricco di fascino e di mistero in cui tutti i movimenti sono rallentati dall’acqua e dal peso dell’equipaggiamento.

I DPV, invece, trasmettono la sensazione di velocità anche durante l’immersione, permettendo al sub di concentrarsi sull’ambiente circostante piuttosto che sui suoi movimenti e facendolo sentire più libero e leggero.

Immersioni massimizzate

Utilizzando un DPV per la propulsione subacquea si può esplorare una porzione maggiore del fondale in meno tempo: la velocità di crociera media si attesta sui 45 metri al minuto, permettendo quindi di percorrere grandi distanze durante l’immersione anche con l’autonomia di una normale bombola.

Lo scooter stesso è capace di raggiungere un’autonomia che spazia da poco più di un’ora (per gli usi ricreativi) a oltre cinque ore (per il lungo raggio) a velocità di crociera. Con gli scooter subacquei un’immersione diventa un vero e proprio viaggio sottomarino!

Maggiore sicurezza

Una volta imparato a utilizzare correttamente un DPV, lo scooter subacqueo permette di migliorare sensibilmente il livello di sicurezza in immersione.

Poiché il subacqueo non è sottoposto a sforzi fisici si riducono fino ad annullarsi i cosiddetti ‘sforzi sul fondo’, responsabili di patologie da decompressione, e si diminuisce il consumo di gas, conservandone di più a parità di distanza percorsa e quindi mantenendo una riserva maggiore in caso di emergenze.

Inoltre, il sistema di propulsione elettrica sottomarina permette di contrastare efficacemente la corrente dell’acqua, evitando che il sub ne venga sopraffatto e rendendo più facile il mantenimento della rotta desiderata.

Attenzione all’ambiente

Anche impiegando un DPV, il subacqueo rimane una presenza discreta nell’ambiente sottomarino: l’alimentazione elettrica evita il rischio di inquinamento e rende il motore molto silenzioso, così da evitare di disturbare il delicato ecosistema acquatico.

Queste caratteristiche permettono di impiegare gli scooter subacquei anche in riserve naturali, godendo di tutti i benefici illustrati fin qui mantenendo il massimo livello di ecosostenibilità.

In conclusione…

I DPV migliorano l’esperienza di immersione di amatori e professionisti rendendola più sicura, più emozionante e meno faticosa, e aumentando il raggio delle proprie esplorazioni.

Rivoluziona le tue immersioni!